Unforgettable & Qualcosa di te

Unforgettable

Lucas la guardava nella sua totale bellezza pensando a quanto fosse fortunato, in questo momento, e che tutti i soldi del mondo non avrebbero potuto comprare quegli istanti.

La sua semplicità, la sua dolcezza, l’amore e le cure che le mostrava la rendevano finalmente felice e protagonista di un film reale.

«Sei bellissima…» disse, pensando che per quella notte le stelle potevano anche spegnersi e lasciar posto alla luce dei suoi occhi.

«Perché non ti sforzi di conoscere qualcun altro?» «Perché, in questo momento, chiunque lui fosse sarebbe solo un cerotto su una grossa ferita e non sarebbe giusto.»

Era felice, un attimo prima, e un attimo dopo la sua mente era diventata bianca, senza ispirazioni, sogni o pensieri, colmo solo di disperazione e sofferenza.

“Lascia che le nostre vite si intreccino, non cercare di dividerle per forza…”

È così dannatamente facile chiedere scusa quando tutto ormai è scivolato via; è semplice dire: “con te potevo essere” quando hai perso ciò che avevi.

«Non posso essere perfetto, Jayme, non posso prometterti che non ti ferirò mai perché sarei un bugiardo, ma ciò che posso fare è cercare di essere migliore ed evitare di ferirti quando sarò sul punto di farlo.»

Lo odio…e io stupida a pensare che se l’ avessi aspettato qui ferma lui avrebbe apprezzato la mia dedizione e sarebbe tornato!

«Io! Io che mi sono sempre sentito una virgola in un testo pieno di ricche parole…ti vedevo, ti guardavo da lontano, non sapevi nemmeno che emettevo un respiro eppure ora sono qui, perché tu sei riuscita a cancellare le ricche parole e a concentrarti solo su una virgola…» […] « Lucas, io non sono come le altre ragazze, so cosa pensano le persone…che noi vediamo solo quelli come noi tralasciando gli altri ma…a volte una virgola può cambiare il senso di una frase, come tu hai cambiato il libro della mia vita»


Collage 2017-04-10 18_12_22


Qualcosa di te

Raggiungerò i tuoi passi, Jayme, amore mio, ovunque tu sarai, e respirerò il tuo odore in qualsiasi angolo del mondo. E vedrò i tuoi occhi in ogni volto, sarò lì. Io ci sarò. Avrò sempre qualcosa di te.

Guardati attraverso i miei occhi e non dovrai più preoccuparti di sentirti migliore. Lo sarai.

Credo che l’errore più grande che si possa commettere sia cercare di controllare il proprio cuore.

Non c’è niente di peggio di un bacio razionale, un abbraccio pensato, una parola calcolata. L’istinto è l’adrenalina più forte, perché è quando ti senti alle strette che prendi la decisione giusta.

Quando ti adatti alle abitudini per paura dei cambiamenti, in realtà stai soltanto scappando da qualcosa che sai di volere e che non hai il coraggio di affrontare.

Tutti mi dicevano di lasciar perdere ma io non ho mai smesso di lottare, perché sapevo che per te, ne valeva la pena.

L’unica cosa che ci fa innamorare quando siamo distanti sono i ricordi. In essi sono custodite le nostre storie, i nostri sentimenti e le nostre emozioni. Ecco cosa ci frega, i ricordi.

Se amassimo una persona allo stesso modo in cui abbiamo amato le altre, rimarremmo immobili, inchiodati agli stessi problemi di sempre, gli stessi ostacoli, gli stessi errori. E invece ognuno porta con sé cose diverse, cose nuove e questo ci rende migliori.

Il ritorno a casa è qualcosa di meraviglioso. Ritrovare la tua famiglia, i tuoi cari, i tuoi amici. Riscoprire quello che avevi lasciato con la voglia di sentirlo più forte di prima è un buon presupposto per tornare.

Avevo paura. Paura di me stessa, delle mie insicurezze, paura di restare sola, paura del vuoto. Paura dei pensieri che, pesanti, martellavano la mia testa. Paura di quello che dovevo essere. Paura di urlare e non essere ascoltata. Chiusi gli occhi sull’orlo del precipizio…E poi lui prese la mia mano, mi strinse a sé. Capii che finalmente ero al sicuro.

La verità, Lucas, è che non sai accettare le imperfezioni, ma ogni relazione ne ha. Devi essere meno severo, devi capire che le cose possono cambiare. Possono essere diverse da come le vogliamo. Da come desideriamo che siano.

Mi sento un’anticonformista. Questo è anche ciò che mi piace… io non voglio imitare gli altri perché è bello essere un po’ diversi.

L’amicizia che col tempo si trasforma in affetto fraterno è qualcosa di profondo. Ed è difficile da sradicare.

Io ne ho soltanto uno, di sogno: rivederti anche solo per un secondo. Sei tu che ispiri ogni mio pensiero, ogni mio giorno. Ogni mio respiro.

Non c’era niente di sbagliato in me. Anche se inconsciamente allontanavo tutti, in cuor mio desideravo solo una persona capace di starmi vicino.

Io non voglio essere uno dei tanti che ha provato a far battere il tuo cuore. Io voglio essere quello che c’è riuscito.

Conta solo questo e non ho dubbi: ti sceglierei anche davanti a mille altre possibilità.


Collage 2017-04-10 18_37_28.jpg




 

Annunci